Nina condivide le sue ricette su cucino.net. Registrati per pubblicare le tue. È gratis!

zuppa inglese

zuppa inglese
Portate: 
8
Tempo di preparazione: 
90
Tempo di cottura: 
25

Questa è una ricetta che ho preso dalla rivista "La cucina italiana". In realtà ho preso la ricetta del pan di spagna (diverso da quello proposto da Livia) e della crema (anche quella diversa). Per l'assemblaggio della zuppa inglese un pò ho preso suggerimenti da internet, un pò ho creato.
E' una delle torte che preferisco, procedimento un pò lungo ma non difficile. La trovo ottima come torta di compleanno.

Ingredienti

per il pan di spagna:
4 uova
150 gr zucchero
150 gr farina
1 pizzico di sale
1/2 bustina di vanillina

per la crema:
8 tuorli
300 gr zucchero
1 litro latte
90 gr farina
scorza di 1 limone
1 pizzico di sale

alchermes quanto basta

facoltativo:
cioccolato fondente 100 gr

Preparazione

Sgusciare in una terrina capiente le uova intere ed aggiungere lo zucchero ed il pizzico di sale. Con la frusta elettrica montare il composto per almeno 15 minuti, cioè finche non "scriverà", ossia quando sollevandone un pò con un cucchiaino e rimettendolo giù questo non affonderà subito , ma rimarrà per qualche istante sulla superficie. Vi dico comunque che in genere 15 minuti bastano. Aggiungere quindi la farina setacciata con la vanillina e mescolare il composto delicatamente, usando un cucchiaio di legno. Nel mescolare abbiate l'accortezza di farlo solo dal basso verso l'alto, e con il cucchaio di legno rivolto verso l'alto.
Ponete il composto in una teglia tonda a cerniera di circa 25 cm di diametro, precedentemente imburrata ed infarinata molto accuratamente.
Mettete quindi in forno pre riscaldato a 185 gradi per circa 25 minuti. La durata della cottura dipende molto dal forno, quindi regolatevi. Nel mio forno elettrico per esempio bastano anche 20 minuti. Chiaramente la porta del forno non va aperta, se non negli ultimissimi minuti di cottura per controllare. Quindi sfornate, aprite la cerniera e rovesciate il pan di spagna su una gratella per far raffreddare per bene (va rovesciato per appianare eventuali protuberanze presenti in superficie). Va fatto riposare qualche ora prima di farcirlo.
Nel frattempo preparate la crema: in una terrina grande mettete 8 tuorli e lo zucchero (in genere io ne metto meno dei 300 gr previsti dalla ricetta, ma sono gusti) e montate con una frusta a mano fino a far diventare il composto ben gonfio. A quel punto aggiungete la farina setacciata ed il sale mescolando in continuazione. In una pentola grande fate stiepidire il latte a fuoco bassissimo, aggiungendo la scorza di limone (solo la parte gialla). Quindi versate lentamente il latte nel composto di uova e farina, facendolo filtrare attraverso un colino, per eliminare il limone ed eventuali scorie. Dopo aver mescolato per bene passate nuovamente il composto nella pentola dove avete riscaldato il latte, ponete su fuoco medio e girate continuamente con una frusta o una spatola. La crema si deve addensare abbastanza, in genere bastano 5 o 6 minuti. Se la crema è troppo liquida renderà difficile la farcitura. Quando vi sembra che la crema abbia raggiunto la giusta consistenza, toglietela dal fuoco e mettetela a raffreddare in una terrina a bagnomaria in acqua ghiacciata. In questo modo risulterà pronta per la farcitura, basterà lavorarla con la frusta qualche istante.
Quando il pan di spagna è totalmente freddo (dopo qualche ora dalla cottura) potete tagliarlo in due ed eliminare un sottile strato di crosta ai lati e nella parte superiore. Quindi diluite l'alchermes (una parte di alchermes, due di acqua) e bagnate con un cucchiaio il disco inferiore di pan di spagna solo nella sua parte superiore, ed il disco superiore da entrambi i lati. Disponete la crema sul disco inferiore, poneteci sopra il disco superiore e ricoprite interamente la torta con la restante crema.
Nonostante il mio amore per il cioccolato, preferisco la zuppa inglese di sola crema. A volte aggiungo dei pezzi di cioccolato fondente (circa 100 gr) alla farcia, ed ai lati della torta per decorare.
La torta della foto ha una scritta in amarena in tubetti, fatta a posta per le decorazioni.
E' assolutamente fondamentale, per la buona riuscita del dolce, la refrigerazione. La torta deve stare in frigorifero almeno dodici ore, diciamo che entro le ventiquattro ore più sta in frigo più è buona.